• 123456789
  • zoccoliduri@libero.it

QUATTRO ANNI DI RADUNO ZOCCOLO A GAIOLA

QUATTRO ANNI DI RADUNO ZOCCOLO A GAIOLA


Dopo anni e anni e anni e anni di successi e trasformazioni del raduno 2cv più zoccolo dell’anno, dopo la grande soddisfazione e “la grande bellezza” post interplanetilico 2018 nella nuova radura di Frassino in Val Varaita, anche quest’anno non poteva mancare il raduno invernale nella Casa del Pelerìn a Gaiola, in valle Stura.

Siamo già al quarto anno e il raduno invernale cresce!

 

Ma quali sono le principali caratteristiche e le tappe di sviluppo per un partecipante di un raduno di quattro anni?

Ci sono determinati obiettivi che si raggiungono in questa fase e se vi accorgete che c’è qualcosa che non va potete parlarne con i vostri amici, o sul forum, o nei prossimi incontri 2cv.

Vediamo insieme quali sono le principali conquiste del partecipante-tipo:

  • usa frasi di 5 o 6 parole;
  • parla abbastanza chiaramente da farsi comprendere anche da estranei che frequentano da poco l’ambiente;
  • sa descrivere qualcosa che è accaduto nei raduni precedenti, o nella vita in generale, raccontando brevi storie o ricordando piccole parti di una storia in particolare;
  • conosce il proprio nome e cognome e addirittura l’indirizzo di residenza;
  • capisce che gli eventi sono connessi, anche se la sua interpretazione non sempre è logica;
  • usa il tempo futuro per darsi appuntamento al prossimo raduno.

 

Al quarto raduno, rispetto all’anno precedente, il partecipante medio dovrebbe crescere di almeno 8 cm e aumentare di circa 3 kg. Siamo certi che almeno uno degli obiettivi sarà largamente raggiunto!

Il partecipante dovrebbe anche possedere l’equilibrio e la coordinazione di un normale adulto: guardatelo mentre cammina con lunghe e oscillanti falcate per raggiungere la toilette o la zona fumatori, andare su è giù dalle scale aggrappandosi al corrimano… la prova di quanto possa essere capace e indipendente anche nei suoi movimenti!

Inoltre, il partecipante di un raduno invernale zoccolo comprende finalmente che il giorno si divide in tre fasi (sukabirra a colazione, sukabirra a pranzo e sukabirra a cena). Dopo quattro anni, il partecipante porrà anche domande su questioni universali, come l’origine della sukabirra e la composizione dei piatti della cena del sabato. Aspettatevi domande come: “Perché la sukabirra è finita?” (Perchè è buonisssssima, amore bello tesoro di mamma). Se avete difficoltà a rispondere, potete sempre sfogliare un libro, o un pacco di cartine, facendo finta di non aver sentito.

Se notate particolari segni come:

  • comportamento particolarmente timido
  • facile distrazione
  • problemi ad usare la toilette
  • non distinzione tra fantasia e realtà
  • atteggiamento apparentemente passivo
  • incapacità di dire il proprio nome e cognome
  • problemi a cambiarsi gli abiti e a mettersi il pigiama
  • incapacità di eseguire movimenti semplici, come appoggiare una tazza sul tavolo

non rompete la minchia: è solo un partecipante gonfio!

Ricordate sempre che ognuno di noi ha le proprie capacità di sviluppo e i propri tempi!

State sereni e non fatevi seghe mentali inutili!

 

Sperando nell’apprezzamento di questo piccolo manualetto per avvicinarvi al quarto raduno invernale degli zoccoli, il C.O.Z.D. vi attende il 25/26/27 gennaio 2019 a Gaiola!
Obbligatoria la prenotazione! Iscrizioni aperte fino ad esaurimento posti.

 

Formula olinclusiv da venerdì a domenica: 49,99 euri a persona

Ciao di tutto!

zoccoliduri

Un pensiero su “QUATTRO ANNI DI RADUNO ZOCCOLO A GAIOLA

paolonPubblicato in data5:45 pm - Ott 29, 2018

Considerando le considerate, rivisti moventi e motivazioni, pausata la mente in riflessive considerazioni, giunto alfin al quiEora della mia incerta esistenza, deliberataMente volgo attentivaMente circospetta attenzione al Vostro messaggio, finalMente risolutivo ad annosi quesiti postimi citronicaMente cazzeggiando da irriducibile perdigiorno.

E’ colmo di questi afflati e sentiMenti che plaudo alla Vostra iniziAttiva volta coraggiosaMente al salvataggio della mia vita in questa annoiata stagione di assenza di ormai necessari convivi, con dipendenza e tossicità irrisolta.

Vedrò, purtroppo, se le articolazioni, menisco, crociati, in tal data, saranno in stato sufficienteMente tonicizzato da poter produrre la pressione atta ed adatta per azionare la levetta dell’accelleratore.

Ringraziando comunque e plaudendo nuovaMente la vostra ecumenica e socializzante iniziativa, colgo l’occasione di un afflato alcolico per ventilarvi con affetto di salummi vari

Invia il messaggio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: